L’assistente sanitario: addetto per la salute in ambiente di lavoro

Gentile collega,

Nell’ottica della formazione costante dei professionisti come obiettivo prioritario di SIDAS, il Comitato Formativo vuole proporre ai soci un corso di approfondimento sulla tematica della medicina del lavoro.

Ai fini dell’organizzazione dell’evento, ti chiediamo di compilare il questionario al link seguente https://forms.gle/fbN4TPRDe4EiUQJG6 

Di seguito troverai anche la premessa e il programma sintetico del corso.

PREMESSA

Il legislatore definisce l’assistente sanitario quale “addetto alla prevenzione, alla promozione ed alla educazione per la salute” (Art. 1, c. 1 del profilo professionale), ovvero il professionista cui si riconosce una particolare competenza in tali ambiti operativi e che quindi ha la capacità di gestirla assumendosene la relativa responsabilità.

Nell’ambito della medicina del lavoro, il mutare delle condizioni sociali e lavorative ha richiesto negli ultimi anni un livello e una qualità del controllo sanitario dei lavoratori sempre più sofisticato e comunque assai diverso rispetto a qualche decennio fa. La gestione infatti è divenuta più complessa (le scadenze più ravvicinate; il livello di indagine conoscitiva più approfondito); in sintesi, l’attività sanitaria non può ricadere interamente e unicamente sul medico competente.

Il senso di questo corso di approfondimento è quindi quello di formare gli assistenti sanitari per essere addetti a saturare lo spettro di quelle funzioni che dal medico competente possono essere opportunamente delegate: educazione alla salute, organizzazione dei controlli periodici, contributo alla ricerca, verifica dei fattori di rischio (biologico e sociale), gestione delle comunicazioni, raccolta dei dati e loro tenuta, etc.

Si tratta di essere culturalmente pronti per migliorare la tutela della salute nelle comunità lavorative con l’integrazione professionale tra medico e assistente sanitario.

PROGRAMMA

Parte teorica

Il Decreto legislativo 81/2008. Disamina e focalizzazione sui contenuti più innovativi e qualificanti: le attività previste per gli “attori” principali (Datore di lavoro, RSPP, RLS, Medico competente), in particolare quelle del medico competente, da cui poi derivano le operatività per l’Addetto per la salute finalizzate al suo supporto.

  • Saper leggere e utilizzare il Documento di valutazione dei rischi.
  • Elaborazione e significato del programma per la sorveglianza sanitaria: il contributo dell’assistente sanitario.
  • Gestione e potenzialità del giudizio dell’idoneità lavorativa.
  • Gestione dei Rischi emergenti (invecchiamento popolazione lavorativa, cronobiologia, ecc.) e rischi consolidati (rumore, vibrazioni, movimentazione manuale carichi, ecc.).
  • Individuazione e rilevazione di indicatori di benessere nella popolazione lavorativa e iniziative di promozione della salute. Effettuazione di accertamenti integrativi, pianificazione delle attività, informazione e formazione, partecipazione ai processi per la qualità delle prestazioni; ricerca dei fattori di rischio biologico e sociale; indagini epidemiologiche.

Parte pratica

METODOLOGIA

Data la complessità degli obiettivi proposti che puntano allo sviluppo e all’identificazione di competenze professionali globali (conoscenze, modalità operative e organizzative, abilità specifiche…) si rende necessaria anche l’adozione di metodologie didattiche attive, quali il lavoro in piccoli gruppi, anche per simulazioni, al fine di valorizzare esperienze e competenze individuali.

DESTINATARI

Il corso è rivolto agli assistenti sanitari. In relazione alla metodologia didattica usata, i partecipanti non potranno essere più di 25 per corso.

ARTICOLAZIONE DEI LAVORI E TEMPI

La parte teorica verrà proposta in 5 unità didattiche di 2 ore ciascuna dalle ore che si svolgeranno in remoto. Ad ogni incontro seguirà un’attività da svolgere in autonomia di pari durata con produzione di documentazione. La durata complessiva della parte teorica del corso sarà quindi di 20 ore.

Seguirà un incontro in presenza di ulteriori 5 ore per attività con le strumentazioni necessarie.

ATTESTAZIONI

L’Attestato di partecipazione verrà rilasciato a chi seguirà compiutamente le lezioni e produrrà il materiale di elaborazione e ricerca da svolgere a domicilio.

Inoltre verrà rilasciato l’Attestato di partecipazione con profitto a chi vorrà sostenere un esame finale (facoltativo).

Ti ringraziamo della collaborazione

Continua a seguirci per ulteriori aggiornamenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+